Freccia

Voglio che l’alcol mi porti via

Alcol, droghe leggere, birre,  superalcolici, accompagnano Davide all’inizio della storia d’amore con Erica, una ragazza pulita e serena, che lo aiuterà a uscire da un pericoloso tunnel. 
Editore Paoline
DestinatariGenitori , Giovani , Insegnanti
Formatodisponibile nel formato Libro - Brossura Libro - Brossura
Prezzo speciale 8,55 € Prezzo predefinito 9,00 €

IVA inclusa

Acquista subito e risparmi il 5%
Disponibile

Spedizione con corriere espresso
2/3 giorni lavorativi.

Davide è un ragazzo di quindici anni, appassionato di scrittura, che per cercare risposte ai molti dubbi tipici della sua età, apre un blog, un diario virtuale dove annota i propri pensieri e i sogni, anche quelli a occhi aperti. Nel blog lui è “Freccia”, in omaggio al personaggio ribelle e fragile del suo grande idolo, il cantante Ligabue, delle cui canzoni, alla fine di ogni post, riporta alcuni versi. Le insicurezze comuni a ogni adolescente, i non brillanti risultati scolastici e una timidezza mascherata di ironia, unite alla distrazione della famiglia, con la madre isterica e concentrata sul figlio minore e più diligente, Luca, e il padre assente, perennemente fagocitato dalla tv quando non è al lavoro, conducono Freccia-Davide a un desiderio di evasione che lo porterà a stringere amicizie “sbagliate” e a vivere esperienze più grandi della sua età. L’uso dell’alcol, vissuto all’inizio come prova a cui non ci si può sottrarre nell’ambito di un gruppo, diventa in breve tempo l’antidoto per le proprie insicurezze e il sostituto di quelle figure assenti dalla sua vita. Le droghe leggere, le birre, i superalcolici, accompagnano Davide anche all’inizio della storia d’amore con Erica, una ragazza pulita e serena, che lo aiuterà, insieme alla sua insegnante di Italiano, la prof Pace, a uscire da un pericoloso tunnel. Dopo aver rischiato la vita in seguito a un incidente di motorino dovuto al suo stato di ebbrezza, che avrà conseguenze peggiori per Claudio, uno dei suoi nuovi amici, sarà inevitabile scegliere se continuare a essere Freccia, o accettare di essere Davide. L’associazione partner del testo è Aliseo, (“costola” del Gruppo Abele di don Ciotti) e si occupa di giovani con problematiche legate all’abuso e alla dipendenza da sostanze alcoliche. visita il blog 

Dettagli
Autore Fabio Palumbo
Collana Strettamente personale
Editore Paoline
FormatoLibro - Brossura
LingueItaliano
Tipo di edizioneIntegrale
Paese di produzioneItalia
Anno di pubblicazione2008
Luogo di pubblicazioneMilano
Nr. edizione1
Pagine128
EAN/Codice Prodotto9788831534086
0
Rating:
0% of 100
Scrivi la tua recensione
Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi o crea un account
Ti potrebbe interessare
I più visti